Il tavolo intercooperativo

"La società ha lo scopo di migliorare sotto l'aspetto morale e materiale le condizioni dei propri soci"

Il tavolo intercooperativo

"La società ha lo scopo di migliorare sotto l'aspetto morale e materiale le condizioni dei propri soci"


 
 

Lo Statuto della Fondazione prevede la costituzione ed il coordinamento di un Tavolo intercoopera­tivo permanente tra le cooperative che operano nel territorio giudicariese.

Questa iniziativa ha visto il convinto interesse e la puntuale partecipazione da parte delle cooperative della valle: A.P.T. Terme di Comano, Cassa Rurale Don Lorenzo Guetti, Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, Ceis -Consorzio Elettrico Industriale di Stenico-, Copag, Famiglia Cooperativa Brenta Paganella, Famiglia Cooperativa Fiavé-Cavrasto, Famiglia Cooperativa Terme di Comano).

Grazie al ruolo ed all'azione di coordinamento svolti dalla Fondazione, le cooperative, impegnate in attività imprenditoriali a beneficio dei soci e dei clienti, possono promuovere attività culturali volte alla valorizzazione e all'attualizzazione dei principi e dei valori cooperativi.

Don Lorenzo Guetti da subito inserì negli statuti sociali la finalità della crescita non solo materiale ma anche morale dei soci e delle comunità di riferimento.

Lo Statuto della Fondazione prevede la costituzione ed il coordinamento di un Tavolo intercoopera­tivo permanente tra le cooperative che operano nel territorio giudicariese.

Questa iniziativa ha visto il convinto interesse e la puntuale partecipazione da parte delle cooperative della valle: A.P.T. Terme di Comano, Cassa Rurale Don Lorenzo Guetti, Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, Ceis -Consorzio Elettrico Industriale di Stenico-, Copag, Famiglia Cooperativa Brenta Paganella, Famiglia Cooperativa Fiavé-Cavrasto, Famiglia Cooperativa Terme di Comano).

Grazie al ruolo ed all'azione di coordinamento svolti dalla Fondazione, le cooperative, impegnate in attività imprenditoriali a beneficio dei soci e dei clienti, possono promuovere attività culturali volte alla valorizzazione e all'attualizzazione dei principi e dei valori cooperativi.

Don Lorenzo Guetti da subito inserì negli statuti sociali la finalità della crescita non solo materiale ma anche morale dei soci e delle comunità di riferimento.



 
 
CI STO? AFFARE FATICA!