Sussidiarietà


Il principio di sussidiarietà è un criterio di distribuzione delle competenze amministrative all’interno di un ordinamento giuridico.

La sussidiarietà può essere:
verticale (distribuzione di competenze amministrative tra diversi livelli di governo territoriali;
orizzontale (ripartizione delle competenze tra enti locali e soggetti privati, individuali e collettivi);
circolare. La sussidiarietà circolare prevede l’interazione tra la sfera pubblica (lo Stato), quella delle imprese for profit (il Mercato) e quella della società civile organizzata (Comunità) in maniera strutturata e non occasionale.

La cooperazione, come società intermedia tra il cittadino e lo Stato, incarna il valore della sussidiarietà.

La cooperazione risolve nel modo migliore specifici problemi nella comunità locale, senza far ricorso all’intervento delle istituzioni pubbliche.

Il comma 4 dell’articolo 118 della Costituzione italiana recita:

Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà”.


CI STO? AFFARE FATICA!